Tag

, , , ,

I limiti sono fatti per essere superati.

Ai miei seminari proietto sempre, tra gli altri, un frammento tratto dal film “Moneyball, l’arte di vincere”. La pellicola del 2011, diretta da Bennett Miller, e tratta da una storia vera, è centrata sulla figura di Billy Beane, general manager degli Oakland Athletics.

Si tratta di una squadra di baseball che non può competere con i ricchi budget di altri team, come ad esempio i New York Yankees. Quando al termine di una buona stagione Billy Beane si vede portar via i suoi tre migliori giocatori, la loro sostituzione diventa impossibile, soprattutto con i pochissimi soldi a disposizione. A questo punto però Beane incontra Peter Brand, giovane laureato in economia che gli dimostra come si possa costruire una squadra vincente basandosi sulle statistiche invece che sui nomi altisonanti. Beane abbraccia la filosofia del ragazzo e rifonda la squadra con nomi sconosciuti o apparenti scarti, lasciando basiti tutti i collaboratori degli Oakland Athletics, compreso l’allenatore Art Howe. All’inizio le cose non sembrano funzionare, ma nel corso del campionato il “sistema” messo in piedi da Beane Brand comincia a dare frutti dapprincipio insperati…

Uno dei suggerimenti che quest’ultimo dà al general manager è di infondere fiducia ai giocatori, spingendoli oltre i loro apparentemente insuperabili limiti. Memorabile la scena in cui Brand mostra a Beane la registrazione dello spezzone di una partita, in cui l’atleta Jeremy Brown – che si ritiene scarso a causa della sua immensa stazza – batte uno straordinario fuori campo senza neppure rendersene conto, talmente tanti erano stati i suoi fallimenti  in passato come colpitore.

Quale insegnamento possiamo dunque trarne? I risultati deludenti del passato non determinano quelli del nostro presente, ammesso che traiamo insegnamento dalle esperienze negative e sprigioniamo il coraggio e il desiderio di lasciarci alle spalle i nostri limiti. Insomma, diamoci fiducia e troviamo il modo per trasformare i punti deboli in punti di forza.

Ad maiora!

E ora gustatevi il video…

Annunci