Tag

,

CURIOSANDO DI CRESCE – CAPODANNO – Dall’intervista allo scrittore Andrea Vitali di Antonio Gnoli su Robinson del 5 novembre 2017, pagg. 36-37.

Domanda: «Sei ancora il medico condotto di Bellano?».
Risposta: «Adesso non più. Da qualche anno ho abbandonato la professione. La decisione è stata dura. Dopo un quarto di secolo non era facile mollare».

Domanda: «Beh, lo hai fatto».
Risposta: «Sì, ma in pratica mi sono messo contro l’intera famiglia. Ero al punto in cui non sapevo più bene se fossi uno scrittore o un medico. Perciò dovevo decidere».

Domanda: «Cosa ti ha spinto a scegliere i libri?».
Risposta: «La professione di medico era diventata una costrizione. Negli ultimi tempi era venuta meno la serenità. Per tutta la vita ho cercato di stare alla larga dai tormenti, poi, quasi impercettibilmente, ci sono finito dentro. Ho riconosciuto la stessa relazione di sofferenza che provai a diciassette anni quando scomparve mia madre».

Pubblica amministrazione

Coaching P.A.